mercoledì 22 novembre 2017

Il 25 novembre le donne alla Camera dei Deputati anche contro la #ViolenzaOstetrica

Comunicato stampa congiunto

AICPAM – CREATTIVAMENTE OSTETRICHE – IBFAN ITALIA
LA LECHE LEAGUE ITALIA – MAMI – IL MELOGRANO


In occasione del 25 novembre, Giornata Mondiale contro la violenza sulla donna e dell’apertura straordinaria a Roma della Camera dei Deputati da parte della presidente Laura Boldrini a rappresentanze di donne per sensibilizzare l’opinione pubblica su questo importante argomento, 
AICPAM (Associazione Italiana Consulenti Professionali in Allattamento Materno), CreAttivamente Ostetriche, IBFAN Italia, La Leche League Italia, MAMI (Movimento Allattamento Materno Italiano) e Il Melograno Centri Informazione Maternità e Nascita 
sostengono e condividono la presenza di 33 donne invitate a rappresentare la #ViolenzaOstetrica, che comprende tutte quelle azioni compiute durante l’epoca della gravidanza, del parto, post parto e allattamento che – anche ove non dichiaratamente violente fisicamente e verbalmente – impediscono alla donna di compiere una scelta informata.
A tale proposito AICPAM, CREATTIVAMENTE OSTETRICHE, IBFAN ITALIA, LA LECHE LEAGUE ITALIA, MAMI e IL MELOGRANO ringraziano la presidente Boldrini per un’azione così carica di signifcati che contribuisce a diffondere cultura.

martedì 9 maggio 2017

Promozione dell'allattamento: Direttiva del Ministro per la semplificazione e la pubblica amministrazione



Condividiamo il testo integrale della Direttiva redatta dal Ministro per la semplificazione e la pubblica amministrazione, in materia di comportamenti e atti delle pubbliche amministrazioni ostativi all’allattamento. 
Il link relativo al testo è disponibile all'indirizzo che segue: Direttiva del Ministro per la semplificazione e la pubblica amministrazione
"Visto il decreto legislativo 30 marzo 2001, n. 165, recante “Norme generali sull'ordinamento del lavoro alle dipendenze delle amministrazioni pubbliche”;
Visto il decreto del Presidente della Repubblica 16 aprile 2013, n. 62, recante “Regolamento recante codice di comportamento dei dipendenti pubblici, a norma dell'articolo 54 del decreto legislativo 30 marzo 2001, n. 165
Visto, in particolare, l’articolo 3, comma 5 del citato codice di comportamento che dispone che nei rapporti con i destinatari dell'azione amministrativa, il dipendente assicura la piena parità di trattamento a parità di condizioni, astenendosi, altresì, da azioni arbitrarie che abbiano effetti negativi sui destinatari dell'azione amministrativa o che comportino discriminazioni basate su sesso, nazionalità, origine etnica, caratteristiche genetiche, lingua, religione o credo, convinzioni personali o politiche, appartenenza a una minoranza nazionale, disabilità, condizioni sociali o di salute, età e orientamento sessuale o su altri diversi fattori;
Visto il decreto legislativo 19 maggio 2011, n. 84, recante “Disciplina sanzionatoria per la violazione delle disposizioni di cui al decreto del Ministro del lavoro, della salute e delle politiche sociali 9 aprile 2009, n. 82, recante attuazione della direttiva 2006/141/CE per la parte riguardante gli alimenti per lattanti e gli alimenti di proseguimento destinati alla Comunità europea ed all'esportazione presso i Paesi terzi”;
Visto il decreto del Ministro del lavoro, della salute e delle politiche sociali del 9 aprile 2009, n. 82, recante “Regolamento concernente l'attuazione della direttiva 2006/141/CE per la parte riguardante gli alimenti per lattanti e gli alimenti di proseguimento destinati alla Comunità europea ed all'esportazione presso Paesi terzi” ed, in particolare, l’articolo 14;
Vista la direttiva 2006/141/CE della Commissione del 22 dicembre 2006, che richiama il principio della promozione e della protezione dell’allattamento al seno e la necessità di non scoraggiare la stessa pratica e considerato che, in conformità con la direttiva comunitaria, l’articolo 9 del sopra citato decreto legislativo n. 84 del 2011, con il rinvio all’articolo 14 del decreto del Ministro del lavoro, della salute e delle politiche sociali del 9 aprile 2009, n. 82, recante “Regolamento concernente l'attuazione della direttiva 2006/141/CE per la parte riguardante gli alimenti per lattanti e gli alimenti di proseguimento destinati alla Comunità europea ed all'esportazione presso Paesi terzi”, richiama il principio del sostegno e della protezione della pratica dell’allattamento al seno anche attraverso il contrasto di comportamenti ostativi alla stessa pratica;
Visto l’Accordo del 20 dicembre 2007 tra il Governo, le Regioni e le Province autonome di Trento e Bolzano su “Linee di indirizzo nazionali sulla protezione, la promozione ed il sostegno dell’allattamento al seno” (Repertorio Atti n.: 257/CSR del 20/12/2007);
Considerato che l'allattamento al seno costituisce la modalità di alimentazione naturale nella prima infanzia e che il latte materno fornisce tutti i nutrienti di cui il lattante ha bisogno nei primi sei mesi di vita, e considerati altresì i benefici che l'allattamento al seno apporta anche alla salute della donna;
Visto il decreto del Presidente della Repubblica 12 dicembre 2016 con cui l'on. dott. Paolo Gentiloni Silveri è nominato Presidente del Consiglio dei ministri;
Visto il decreto del Presidente della Repubblica del 12 dicembre 2016 con cui l’on. dott.ssa Maria Anna Madia è stata nominata Ministro senza portafoglio;
Visto il decreto del Presidente del Consiglio dei ministri del 26 gennaio 2017 recante delega di funzioni all’on. dott.ssa Maria Anna Madia, in attesa di registrazione da parte degli organi competenti;
Emana la seguente direttiva
Si richiama l’attenzione delle pubbliche amministrazioni e dei singoli dipendenti nella propria attività di erogazione dei servizi alla collettività, sulla necessità di assumere azioni positive, comportamenti collaborativi o comunque di non adottare atti che ostacolino le esigenze di allattamento.
I vertici e la dirigenza delle amministrazioni si adopereranno per prevenire comportamenti o atti in contrasto con le suddette finalità, anche nell’ambito di organismi controllati.
La presente direttiva verrà trasmessa ai competenti organi di controllo.
Roma, 3 febbraio 2017
Il Ministro per la semplificazione e la pubblica amministrazione"

martedì 4 aprile 2017

Formati con noi: "Allattamento: corso pratico di counselling (OMS/UNICEF-40 ore)"

A grande richieste, riproponiamo il corso "Allattamento: corso pratico di counselling" rivolto a qualsiasi professionista che si occupi di madri e bambini. 
Il corso nasce dalla collaborazione tra OMS e UNICEF ed è il corso più completo in tema di alimentazione infantile, fornendo strumenti teorici sempre aggiornati sul tema della lattazione, del counselling e sulla promozione, protezione e sostegno dell'allattamento. Oltre agli aspetti teorici, molti sono gli spunti pratici sul counselling, con esercitazioni in ogni giornata. 
Il corso si terrà presso CAE- Città dell'altra economia, a Roma, largo Dino Frisullo, dal 15 al 19 maggio 2017.
E' prevista anche l'acquisizione di 50 crediti ECM.
Per iscriverti, scarica e compila il modulo iscrizione all'indirizzo  MODULO ISCRIZIONE e una volta compilato inviatelo alla nostra mail creattivamenteostetriche@gmail.com (indirizzo utile anche per tutte le informazioni di cui hai bisogno in merito!). 
Il programma dettagliato è riportato nella locandina sottostante!


Vi aspettiamo numerose!



sabato 1 aprile 2017

Le nuove Case Maternità di Roma




L'Associazione CreAttivaMente Ostetriche è lieta di condividere due importanti novità del panorama ostetrico romano: la nascita delle Case Maternità "Zoè" e "Gea".

Tra le scelte libere e consapevoli che ogni coppia ha il diritto di compiere, vi è quella del luogo del parto. Le linee guida del NICE del 2014 "Intrapartum care for healthy woman and baby" raccomandano, innanzitutto, di garantire a tutte le donne la possibilità di partorire in casa, in un'unità a conduzione ostetrica o in un'unità ostetrica ospedaliera, in maniera tale da rendere possibile la scelta e, in secondo luogo, di consigliare alle donne, in particolare alle multipare a basso rischio ma anche alle nullipare a basso rischio, di programmare un parto a casa o in un'unità a conduzione ostetrica (freestanding or alongside midwifery unit) in quanto sicuro poichè riduce il numero di interventi e gli outcomes di salute del bambino risultano paragonabili a quelli di un'unità ostetrica ospedaliera. 
Pertanto, la nascita di queste due Case Maternità non solo dà atto a quanto raccomandato dal NICE, ma crea anche dei luoghi sociali dove oltre ad avere la possibilità di un parto fisiologico, le coppie possono ritrovarsi prima e dopo la gravidanza, in un continuum assistenziale. 

Casa Maternità Zoè è già attiva da gennaio ed è sita in via Carlo Zucchi 30. Nasce dall'azione congiunta delle ostetriche Daniela De Angelis, Ivana Arena e Sara Battaglia. Offre corsi pre-parto, massaggio infantile, spazio mamme, yoga in gravidanza, autosvezzamento, fitness per mamme e molto altro ancora. Per le coppie interessate, tutte le informazioni e i contatti delle ostetriche sono disponibili al sito: http://www.casamaternitaroma.it/  

Casa Maternità Gea sarà inaugurata ad aprile dalle ostetriche Giulia Andrenacci, Karin De Lucia, Gabriella Pacini, Patrizia Mazza e Marta Vettori. 
La Casa si trova in via Carlo Emilio Gadda 179/D. Per ulteriori informazioni potete contattare la pagina Facebook https://www.facebook.com/GeaCasaMaternita/
Per conoscere le ostetriche e tutte le attività vi invitiamo a partecipare all'inaugurazione il giorno 2 aprile alle ore 17:00. 
Non mancate!

domenica 5 febbraio 2017

Corso di formazione "Allattamento e nutrizione infantile nelle emergenze umanitarie"

Condividiamo il corso organizzato dall'Ospedale Pediatrico Bambin Gesù di Roma, "Allattamento e nutrizione infantile nelle emergenze".
Sono ancora disponibili posti per il corso che si terrà presso la struttura ospedaliera organizzatrice dell'evento, presso l'Aula Salviati, nei giorni 23-24 febbraio 2017. 
Le emergenze legate ai disastri ambientali sono sempre più diffuse e i gruppi più vulnerabili, quali donne in gravidanza, madri, neonati e bambini necessitano di protezione e sostegno. Il corso ha lo scopo di fornire linee di indirizzo a chiunque sia impegnato in questo ambito. 
L'evento è rivolto a tutti i professionisti della salute che intervengono nelle emergenze umanitarie e nei disastri ambientali, ai medici, agli infermieri, alle ostetriche e altri professionisti della salute interessati. 
Al termine del corso è prevista, previo superamento del test finale, l'acquisizione di 15.5 crediti ECM. 
Per iscriversi è necessario effettuare l'iscrizione e il pagamento on-line al sito web http://formazione.ospedalebambinogesu.it/event/671/showCard. Dal sito è possibile scaricare anche il pdf della locandina con tutte le informazioni del corso. 

Per tutte le informazioni relative al programma e ai docenti coinvolti nella formazione potete consultare la locandina sottostante. 

Iscrivetevi numerosi!



venerdì 3 febbraio 2017

#ovunquelodesideri - FLASH MOB PER L'ALLATTAMENTO IN LUOGHI PUBBLICI IN CONTEMPORANEA NAZIONALE





Il giorno 11 febbraio 2017, alle ore 17:00 è stato organizzato a livello nazionale un flash mob a sostegno dell'allattamento nei luoghi pubblici in collaborazione con MAMI (Movimento Allattamento Materno Italiano). L'associazione CreAttivaMente Ostetriche sostiene l'evento e invita alla massima partecipazione! 

Il messaggio #ovunquelodesideri vuole dar voce a tutte le mamme discriminate perchè stavano allattando in luoghi pubblici come ristoranti o negozi e sono state costrette a coprirsi, interrompersi o allontanarsi. 
I recenti fatti di cronaca, insieme al recente flash mob organizzato nella città di Biella, hanno attivato le mamme di tutta Italia, a mobilitarsi per sensibilizzare sull’importanza dell’allattamento materno all’interno dei luoghi pubblici. L'OMS e il Ministero della Salute sostengono l'allattamento, sottolineando come le madri dovrebbero poter allattare ovunque. Pertanto ogni forma di discriminazione in questo senso, non può essere accettata. 
Chiunque può partecipare organizzando o prendendo parte al flash mob organizzato nella propria città. 

Pochi sono i passi:
1.     Firmare la petizione disponibile al link  https://www.change.org/p/governo-italianoallattamento-è-ovunque-lo-desideri 

2.  Inviare a MAMI la personale richiesta di adesione, all’indirizzo mail ovunquelodesideri@gmail.com oppure telefonando al 393.8412903

3. Seguire la pagina Facebook ufficiale disponibile al link https://www.facebook.com/groups/144459866061646/?fref=ts, presso la quale verranno coordinati tutti i flash mob. Per postare usa l'hashtag #ovunquelodesideri

martedì 13 dicembre 2016

Comunicato stampa congiunto MAMI-IBFAN Italia


Condividiamo il comunicato stampa congiunto MAMI e IBFAN Italia: le associazioni richiedono di costituirsi parte civile, come rappresentanti di singoli e gruppi di mamme ma anche di operatori della salute, nel processo penale che si terrà il 13 dicembre alle 9 a Pisa contro pediatri e informatori farmaceutici di tre multinazionali del latte artificiale. 
Di seguito, il comunicato stampa ufficiale.